Cupcakes alla Bacca di Goji e Zafferano

Posted on - 4 settembre 2014 / Author - Angelfrosting / Category - Ricette

Print Friendly, PDF & Email

Ciao a tutti! Quella che vi presento oggi è la realizzazione di una mia ricetta inedita che ha come ingrediente base la Bacca di Goji. Per tutto l’inverno e per tutta l’estate ho sentito parlare di questa bacca e dei suoi benefici: sembra “miracolosa” oltre che buonissima, quindi dopo aver letto che è utilizzata anche come cura per l’ansia, lo stress e gli stati depressivi in generale, ho deciso di darmi da fare e condividere con voi una botta di vita, una sfornata di buon umore, una profumata gioia!
Avendo assaggiato un po’ di confettura di bacca di Goji e delle bacche al naturale, ho pensato subito di abbinarle allo zafferano, non chiedetemi il perché, però ho creato questa ricetta e sono stato colpito dal piacevolissimo gusto finale, un’ottima sfornata, una felice conclusione.

goji-zaffe_006_angelfrosting_ingredienti

Per la realizzazione di circa 16 basi abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 80 gr di burro non salato a temperatura ambiente
  • 175 gr di zucchero semolato bianco
  • 2 uova grandi
  • 190 gr di farina auto lievitante
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere per dolci
  • 1 pizzico di sale fino
  • 170 gr di ricotta di mucca
  • 6 cucchiaini di confettura di bacche di goji (se non trovate la confettura già realizzata, usate le bacche, fatele bollire 1 minuto in acqua e zucchero poi frullate il tutto)
  • 4 cucchiaini di bacche sminuzzate

goji-zaffe_002_angelfrosting_ingredienti

goji-zaffe_003_angelfrosting_ingredientigoji-zaffe_004_angelfrosting_ingredienti

Per il frosting abbiamo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 70 gr di burro a temperatura ambiente
  • 100 gr di margarina vegetale a temperatura ambiente
  • 250 gr di zucchero a velo setacciato
  • 2 cucchiaini di latte tiepido
  • 1 bustina di zafferano

goji-zaffe_009-012_angelfrosting_frosting

goji-zaffe_013_angelfrosting_frosting

Iniziamo come nostra abitudine accendendo il forno impostandolo a 180 °C e foderando la nostra teglia da muffin con i pirottini, per poi riporla da un lato per non ingombrarci il tavolo da lavoro.

goji-zaffe_001_angelfrosting_pirottini

Con l’aiuto di un coltello da cucina, sminuzziamo grossolanamente le bacche di goji e le lasciamo da una parte.

goji-zaffe_005_angelfrosting_ingredienti

Nella ciotola della nostra planetaria munita di frusta piatta (io uso la KitchenAid Artisan) o in una normale ciotola con l’aiuto di uno sbattitore elettrico, iniziamo a montare il burro e lo rendiamo molto cremoso e spumoso, fino a quando avremo raggiunto la consistenza di una panna e il volume sarà raddoppiato rispetto a quello iniziale: partiamo sempre con una velocità bassa delle nostre fruste o della nostra planetaria e gradualmente aumentiamo fino a raggiungere la velocità massima, in modo tale che il composta incorpori bene aria. A questo punto, ripartendo da velocità bassa, aggiungiamo in un’unica volta tutta la dose di zucchero ed iniziamo a farlo amalgamare bene al burro, alzando gradualmente la velocità fino a raggiungere la massima.

Quando il composto risulterà bello spumoso e voluminoso, aggiungiamo le uova, velocità bassa, una alla volta le lasciamo incorporare bene, e non aggiungiamo mai il secondo uovo fino a che il primo non è totalmente scomparso e ben amalgamato. Alziamo di poco la velocità e lasciamo montare bene, anche in questo caso dobbiamo ottenere un impasto molto gonfio, spumoso e dall’aspetto goloso!

Dopo le uova aggiungiamo gradualmente, in piccole cucchiaiate, la farina, usando una velocità medio bassa (mai mandare la velocità al massimo con la farina); incorporiamo bene la farina e nel mentre schiacciamo la ricotta con una forchetta. aggiungiamo poi al composto il lievito e il sale, facciamo incorporare poi aggiungiamo la ricotta, sempre a velocità medio bassa, senza più aumentare da ora in avanti.
Quando la ricotta sarà scomparsa nell’impasto, aggiungiamo la confettura di bacca di goji, incorporiamo e alla fine aggiungiamo le bacche triturate grossolanamente; lasciamo andare il composto per un minuto, incorporiamo bene tutto e quando avremo un impasto bello, goloso e profumato possiamo iniziare a riempire i pirottini, aiutandoci con l’amata paletta a molla da gelataio o con due cucchiai. Riempiamo per due terzi i pirottini nella teglia da muffin, ne vengono circa 16, a questo punto non ci resta che infornare a 180 °C per 20 minuti.

Trascorsi i 20 minuti, controlliamo la cottura con uno stuzzicadenti, se lo infialiamo al centro di un tortino e lo tiriamo fuori pulito, vuol dire che la cottura è ultimata, se invece lo estraete sporco e umido di impasto, lasciamo le cupcakes in forno ancora un minuto e ripetiamo il controllo. A cottura ultimata le tiriamo fuori dal forno e le lasciamo riposare nella teglia di cottura appoggiata sopra una gratella in metallo per circa 10 minuti

goji-zaffe_007_angelfrosting_basigoji

Trascorsi questi 10 minuti, le estraiamo dalla teglia e le lasciamo freddare bene sopra una gratella metallica, proprio come nella foto allegata. Vi ricordo che le cupcakes per essere decorate e glassate devono essere ben fredde, non possiamo mettere il frosting su una base calda, si scioglierebbe tutto e non ci sarebbe risultato.

goji-zaffe_008_angelfrosting_basigoji

Mentre le cupcakes si raffreddano prepariamo il frosting: per questa base ho scelto di fare una crema al burro aromatizzata allo zafferano. Per realizzarla abbiamo bisogno o di una planetaria con frusta piatta, o di una ciotola e uno sbattitore elettrico.

Usando un pentolino da cucina, ci versiamo il latte e ci sciogliamo lo zafferano e riscaldiamo il tutto; il latte non deve bollire, deve solo scaldarsi, stiepidirsi.
In una ciotola versiamo tutti insieme gli ingredienti che vi ho elencato sopra, burro, margarina e zucchero a velo, avviamo a velocità bassa l’utensile che stiamo usando, e lo facciamo andare mentre versiamo a filo tutto il latte: questo serve per far si che il latte sciolga lo zucchero a velo e ammorbidisca maggiormente margarina e burro.
Quando tutto lo zucchero a velo sarà scomparso e non ci sarà più polvere nella ciotola, aumentiamo la velocità gradualmente fino a raggiungere la massima; di tanto in tanto ci feriamo e raschiamo bene la ciotola riportando tutto il composto sul fondo e in una di queste operazioni, aggiungiamo la vaniglia. La crema deve montare almeno 5 minuti: capirete voi quando sarà bella pronta e soda, spumosa e molto molto golosa.

A questo punto trasferite il frosting in una sacca da pasticcere e iniziate a glassare e decorare le cupcakes. Come decorazione ho usato delle bacche intere, giusto due per ricordare qual è il gusto principale della cupcake appena sfornata e realizzata.

 

goji-zaffe_015_angelfrosting_goji

goji-zaffe_016_angelfrosting_goji

goji-zaffe_017_angelfrosting_goji

goji-zaffe_018_angelfrosting_goji

Vi consiglio di servirla come merenda accompagnata da un buon tè matcha o da una tisana rilassante, o come colazione accompagnata da una buona tazza di orzo.
Spero proprio che la ricetta vi piaccia, vi ringrazio per l’affetto che mi dimostrate seguendomi costantemente e vi auguro una buona sfornata!

Vi invito a scrivermi a info@angelfrosting.it se avete piacere e voglia di suggerirmi nuovi ingredienti base con cui sperimentare e pensare qualche nuova ricetta dedicata personalmente a voi.

Enjoy & Sweety Breaks

www.angelfrosting.it

Tag:, , , , , ,

Comments 0 comments to this post

Send me a message